mercoledì 24 febbraio 2010

MIO FIGLIO VUOLE UN CANE!!! COSA DEVO VALUTARE???



NOSTRO FIGLIO VUOLE UN CANE!!!


Come valutare!!!
Innanzi tutto partiamo dal presupposto che un Cane grande o piccolo che sia non è un Giocattolo.
Ma un essere vivente che Prova Emozioni, quali: gioia, amore, dolore, paura e come tale deve essere accudito in ogni suo aspetto; dalla alimentazione alle cure sanitarie all’educazione, al portarlo fuori tutti i giorni per giocare, esplorare, correre.
In poche parole occorre far capire a nostro figlio che crescere un cane è una RESPONSABILITA', mentre noi dobbiamo capire che crescere un cane necessita quasi dello stesso impegno per crescere un bambino.
Impegno che se sarà gestito bene col tempo darà grandi soddisfazioni.

Un cane cambia le abitudini famigliari: ricordarsi gli orari dei pasti, delle visite veterinarie, portarlo fuori con qualsiasi situazione meteorologica, sacrificare del tempo per educarlo, sacrificare nel migliore dei casi a qualche paio di scarpe, ma soprattutto cambia anche con il sopraggiungere del periodo delle vacanze, dove occorre pensare a chi lasciarlo oppure trovare il posto per portarselo con sè.

Come fare dunque? 
Volere un cane significa tante cose è bene saperlo prima di portarselo a casa.

ACQUISTARE O ADOTTARE UN CANE???

Occorre anche pianificare l’acquisto di un cucciolo, o l’adozione tramite canile/rifugio se si tratta di un cane abbandonato o un trovatello.
Se decidiamo per l’acquisto, dovremo cercare una Razza adatta a noi e alla convivenza con nostro figlio. Cercando di non soffermarci solo sull’ aspetto ma puntando soprattutto sull’ indole e il carattere.

Il genitore (soprattutto quello che è a digiuno di cinofila), che vuole accontentare il proprio figlio, cerchi una razza non particolarmente forte di carattere, ma che si orienti su una razza docile, proprio per favorire e facilitare la convivenza, per entrambe le specie (uomo e cane).
E' necessario capire che non si può puntare su una razza particolarmente impegnativa se siete alle prime armi, sarebbe come guidare una Ferrari appena freschi di patente.
Però, anche un cane di indole mite, necessita di tempo per l'educazione, di una buona guida per imparare le regole della convivenza, del giusto tempo per giocare, correre, saltare. Se mancano questi elementi di base, anche il più mite dei cuccioli potrebbe trasformarsi in un cane maleducato.

Prima del grande passo, occorre porsi una serie di domande, riflettere sul fatto che la nostra vita cambierà, e sul come impostare la gestione del cane.
Tutto va valutato a 360°.
Quattro promemoria da non dimenticare.
• Tempo per insegnargli le buone regole
• Tempo per portarlo a spasso, per farlo socializzare sia con il nostro mondo sia con i propri coinspecifici. Attività che sono molto importanti per la sua crescita, perché serviranno a rendere il nostro cucciolo una volta adulto un soggetto equilibrato.
• Tempo per accudirlo e portarlo dal veterinario.
• Costi per mantenerlo sia dal punto di vista alimentare, sanitario e assicurativo

DOVE TROVARE UN CUCCIOLO DI RAZZA???

Un cucciolo di razza lo si può trovare:

• Grandi allevatori con affisso E.N.C.I
• Allevatori Amatoriali
• Privati
Io personalmente sconsiglio l’acquisto di un cucciolo presso i negozi. La loro provenienza potrebbe essere di dubbia provenienza, e si potrebbe trasformare in un vero e proprio INCUBO.

Tutti devono comunque dare GARANZIE sia sul cucciolo, sia sui genitori.
Tutti devono allevare in modo coscienzioso rispettando certi criteri. Criteri che garantiscono il buono sviluppo psico-fisico del cucciolo.
Tutti devono preoccuparsi di dare via i cuccioli non prima delle 8 settimane di vita, per evitare problemi da privazioni sensoriali.
Tutti devono rilasciare il documento “pedigree” al nuovo proprietario. Un cucciolo senza Pedigree è considerato al pari di un cucciolo meticcio, senza valore commerciale, e quindi pagare un cucciolo senza pedigree equivale a farsi derubare. Fate attenzione che i Pedigree rilasciati su un normale foglio A4 non sono da considerarsi Validi. 

ADOZIONE DAL CANILE

Invece se decidiamo per un'adozione presso un "rifugio" o "canile", occorre per prima cosa individuare anche in questo caso, un buon Rifugio o Canile, dove vi prestino servizio persone competenti, capaci di indicarvi il cane adatto alle vostre esigenze, soprattutto se la convivenza deve avvenire con un bambino.
Non fatevi impietosire dai casi disperati, (riconosco il peso di questa frase, ma sono stata testimone di adozioni catastrofiche, proprio perchè si è fatto leva sul buon cuore). Il passato di un cane recuperato, molto spesso non si conosce, occorre portare molta attenzione. Certi inserimenti richiedono molto tempo, e tanto lavoro. Non è cosa da Neofiti, specie se si vuol prendere un cane per nostro figlio.
Personalmente prima di buttarsi a capofitto su una scelta, vi posso consigliare di frequentare il cane scelto presso la struttura che lo ospita, iniziando ad occuparsi di lui, (spazzolarlo, portarlo a passeggio, anche sedersi accanto a lui senza forzare il contatto, questo può aiutare ad instaurare un primo rapporto di fiducia). Se non trovate un cane adulto, potete sempre cercare attraverso rifugi/canili o dai veterinari i quali hanno sempre le bacheche ricche di annunci, un cucciolo. 
Se lo trovate presso un privato, ancora una volta mi raccomando di farvi seguire nella scelta da una figura competente (addestratore - educatore cinofilo). Meglio prevenire che curare.. così diceva un vecchio spot pubblicitario.

In tutti e due i casi (acquisto/adozione) non fatevi prendere dalla fretta di accontentare vostro figlio, fate le cose con calma, se non siete convinti aspettate il momento giusto.


DA NON DIMENTICARE

1. Il cane è per tutta la vita
2. Se optate per il cane di razza e siete alla prima vostra esperienza non soffermatevi solo sull’ aspetto o sulla moda del momento, ma guardate oltre: temperamento, carattere, indole.
3. Se scegliete un cane dal canile o rifugio non cercatelo con gli occhi (l’aspetto; solo perché assomiglia più a una razza che a un’altra), cercatelo con un mix di cuore e testa. Il passate di un cane specie se è adulto ha un certo peso e quindi va valutato con una certa responsabilità.
4. Un cane è un Impegno e Responsabilità. E solo VOI genitori sarete gli unici RESPONSABILI di entrambi (Bambino e Cane)
5. Non demandate la responsabilità del cane a vostro figlio, perché anche se ben cresciuto e responsabile non ha la giurisdizione per farlo.
6. Il cane NON è un GIOCATTOLO
7. Se scegliete per l’adozione ricordatevi che un cane adulto con un buon passato è un buon punto di partenza perché già educato e socializzato, (farsi consigliare da chi detiene il cane).
8. Non fatevi condizionare dalla taglia, un cane di piccola mole ha le stesse necessità di un cane di grossa mole. Inoltre anche un cane di piccola taglia può creare tanti problemi come quello di grossa taglia.
9. Sappiamo benissimo che i bambini e i ragazzi non riescono a mantenere costante un'impegno, proprio perchè sono ancora acerbi e distratti da mille cose. L'impegno ricadrebbe su di noi. Se non siete sicuri, se non siete ancora convinti sulla scelta, potete mettervi alla prova insieme a vostro figlio, con una adozione a distanza, andandolo a trovare ogni tanto, fino a capire se l'impegno è su misura per voi.
10. Ultima cosa non meno Importante.
Ricordatevi che per un Bambino prendersi cura di un animale (Pet in genere) ha degli effetti positivi sullo sviluppo psico-fisico del bambino/adolescente. E' un passo importante verso il rispetto della Natura, degli Animali e verso le Persone, il prendersi cura di un'animale crea e sviluppa Empatia. 






Articolo e immagini di Katia Verza

Foto di Katia Verza
Il materiale è coperto da Copyright Vietato ogni tipo di utilizzo senza il consenso da parte dell’Autore e la citazione dello stesso.


Allevatore Amatoriale 
Cane Lupo Cecoslovacco Pavia
Addestratore - Educatore Cinofilo Pavia

Nessun commento:

VISITE ....

La mappa dei nostri Visitatori