giovedì 12 settembre 2013

REPORTAGE FOTOGRAFICO DELLA GIORNATA PADRONI E CANI AI LAGHI DI MERCURATE - RIFLESSIONE DI UN EDUCATORE CINOFILO

REPORTAGE FOTOGRAFICO DELLA 
GIORNATA DEL
7 SETTEMBRE 2013
AI LAGONI DI MERCURAGO

&

RIFLESSIONE DI UN EDUCATORE... 


Questa volta potrei definire la mia squadra di "Padroni e Cani" come l'Armata Bracaleone (film del 1966 diretto da Mario Monicelli).

Perchè Armata Brancaleone, perchè dopo numerose disdette, poi re-iscrizioni, di nuovo disdette, (ho pensato ad un certo punto che si fossero messi tutti d'accordo), si, si fà, no non si fà... una peripezia dopo l'altra per organizzarla... e alla fine.. ci siamo riusciti... perchè LORO gli IRRIDUCIBILI non si sono tirati indietro, non sono mancati... con i loro sorrisi, con i loro cani, la loro spensieratezza, nonostante i mal di schiena, nonostante aver messo la benzina nel diesel, nonostante una gravidanza di 7 mesi, due cagne in calore, nonostante dover andare a lavorare di sera, LORO ERANO LI'.... loro c'erano pronti per incominciare....

Mi sono fermata un attimo, li ho guardati tutti e non ho potuto non notare volti sereni, ma soprattutto cani sereni... Perchè loro non lo fanno solo per il cane, lo fanno anche per se stessi, si ritagliano un lasso di tempo per socializzare, comunicare con altre persone, confrontarsi, ridere e scherzare... 

Questo è il bello di avere un cane, perchè il cane ti aiuta anche a condividere momenti insieme agli altri... 

In contraddizione, mi vengono in mente i numerosi Stage che nascono  per risolvere i problemi ai cani... come:
  • rieducazione comportamentale
  • ansia da separazione
  • aggressività
  • timidezza
  • abbaio
  • distruzione e via dicendo....
La mia domanda ora è questa: Ma come mai nascono tutti questi corsi?
Ma ci sono così tanti cani malati in giro?
Perchè se è così mi viene da pensare due volte di più....

Vi giuro non riesco a capire  a questo punto se sono i Cani o i loro Padroni ad avere  "Problemi".

Ultimamente NOTO che la cinofilia è improntata a "risolvere" tutte queste patologie, eh sì perchè alla fine vengono viste come patologie... 

Forse basterebbe pensare che tutte queste problematiche sono semplicemente causate dall'uomo, che in qualche modo trasferisce sul cane la sua INADEGUATEZZA, non potendolo fare su gli altri (Mi scuso se tocco qualcuno da vicino, ma purtroppo io la penso così) il cane è lì.

Le cause elencante sopra sono solo frutto dei nostri e UNICI ERRORI, a parte l'Aggressività (sempre se non è stimolata dall'uomo)/Comabattività/ Timidezza, caratteri ereditati dai genitori.

Apro una perentesi 
- Non dimentichiamo che: Aggressività/Combattività in natura sono due doti. 
Le stesse doti che chi alleva cani da lavoro vengono utilizzate nelle varie discipline: Ricerca/Guardia-(cani da valanga, macerie, ricerca molecolare, cani guida, cani anti sommossa, cani ricerca droga/esplosivo e via dicendo).

Per le discipline agonistiche quelle sono nate forse si per impegnare il cane, far convogliare la sua energia in qualcosa di divertente, anche se poi finiscono solo per far felice l'Uomo. 
Perchè l'Uomo è competitivo, l'Uomo vuole sempre vincere... al cane di vincere non gliene frega nulla... lui fa solo il cane... e si vuole comportare come tale... 

Quindi pensando a queste due sfumature, osservo ancora con più attenzione la mai Armata Brancaleone, felice con i loro bei sorrisi sulle labbra, senza pensieri, senza aspettative con al fianco i loro 4 zampe...  
Questa immagine di loro, questo quadretto mi ha solo reso felice.

Vi cito uno stralcio di quello che Matteo mi ha scritto il giorno dopo: "Ieri è stato davvero bello, importante, perchè ultimamente sto facendo tanto lavoro con i cani, ma una giornata senza "ordini" di assoluto relax con Iron ci voleva a me e a lui... felicissimo di ritrovarvi....".

Ma torniamo alla giornata....

E' incominciata prima dal Parco Naturale dei Lagoni di Mercurago, (consiglio di visitarlo).
Durante la passeggiata i cani sono dovuti restare legati, perchè nel parco ci sono numerosi recinti di cavalli, quindi occorre fare molta attenzione, che questi non si precipitino nei recinti ad arrecare disturbo ai cavalli o ancor peggio a prendersi qualche zoccolata sul muso.

Abbiamo concluso il giro raggiungendo il lago che vi è al suo interno. 
Abbiamo incontrato diversi Naturalisti intenti a scattare l'Attimo Fuggente e credo che il nostro arrivo abbia per così dire infranto quella pace d'incanto.
I cani purtroppo si sono fatti sentire, disturbando un pò i fotografi pazienti.





















Una Zebra tra i cavalli, pure simpatica .... e molto affettuosa.
Appena ci ha visto è venuta a prendersi la sua dose di carezze.
















Rivedo con piacere il mio piccolo Iron Sulleormedellupo.
Non noto solo un bell'aspetto ma anche un buon carattere equilibrato.
Matteo ha saputo fare un buon lavoro con lui, dando continuazione a quello da me iniziato nella cucciolata.

Naturalisti in attesa dell'Attimo Fuggente




Alla fine del giro siamo ritornati al parcheggio dove ci attendevano Martina e Davide partiti in ritardo a causa di un problema tecnico con la macchina, ovvero Davide per una svista ha messo Benzina nel Diesel, quindi è stato costretto a fermarsi e a rimediare all'errore, ma questo non li ha fermati... sono arrivati lo stesso per il pranzo e la seconda parte della giornata.

Due parole al parcheggio...e....






....poi tutti a pranzo, al Ristorante Pizzeria "Al Vizio 5" 
Ringrazio i gestori per la loro ospitalità e per la loro pazienza.
Naturalmente lo consiglio, ottime le pizze e i primi/secondi piatti.











Pizza alla Diavola

Pizza prosciutto cotto

Il panorama che si può godere mangiando all'esterno... 






















Ma cosa ha imparato la mia "Armata"???

- Leadership
- Cambiamento comportamento del proprio cane maschio adulto/cucciolone in presenza della "molecola del calore".

Per quanto riguarda la Leadership, la si può solo acquisire, affrontando nuove situazioni con il proprio  compagno a 4 zampe.
Non è una cosa che nasce da un giorno all'altro.
Quindi a volte ci si trova in difficoltà ed è proprio in quel:
- preciso momento che noi dobbiamo dimostrare qual'è il nostro Ruolo, 
- preciso momento che noi impareremo a rafforzare il nostro Ruolo, 
- preciso momento che noi passo dopo passo cresceremo insieme al nostro cane. 
Perchè non esiste miglior MAESTRO del proprio Cane.

Ora parliamo del calore.
Ho avuto due iscrizioni che poi hanno rinunciato a venire perchè la loro cagna era entrata in calore... la loro preoccupazione era che avrebbero potuto creare scompiglio... in effetti avevano ragione a metà... ma cerchiamo di capire cos'è esattamente il CALORE.


IL CICLO SESSUALE…delle femmine ...

LA FEMMINA.

Premessa parlo del CLC come razza principale perchè è quella con cui io ho maggior contatto, ma questa osservazione vale per tutte le razze... 

La femmina di CLC di solito ha 2 calori all’anno come capita per le altre razze, ma a volte può succedere (a seconda della genealogia della femmina) che ne abbia solo 1 come avviene per le femmine di Lupo.
La frequenza dei calori è all’incirca ogni 6 mesi con una durata da 2 a 3 settimane.



Ho potuto notare, in base alla mia esperienza con i miei soggetti e con alcuni soggetti con cui ho lavorato, che nelle femmine di CLC appartenenti allo stesso Branco, quindi per quelle che vivono a stretto contatto tra loro (regola che non vale per le femmine degli allevamenti, perché divise da gabbie), che solo 1 di loro entra nella fase del calore ed è di solito quella Alfa.
Invece se il branco è formato anche da femmine di altre Razze vi è la possibilità che 1 o più di queste entrino in calore, cosa che ho notato con Ambra il pastore biellese che vive con noi. 
Mentre con il pastore dell'Asia Centrale funziona un pò come per il CLC, in presenza di una femmina più forte o matura le giovani tendono a ritardare ad entrare in calore.

Nella femmina di CLC il primo calore può verificarsi a partire dall’ 7/9 mese fino al 15 mese; in relazione al grado di sviluppo fisico dell’animale, ma capita a volte sempre nel CLC che alcune femmine ritardino il primo calore fino ai 2 anni e anche oltre, fino a tanto che queste non trovino la condizione ideale per entrarvi.
Nei cani di grossa taglia infatti la maturazione sessuale risulta più tardiva rispetto ai cani di piccola taglia che più precocemente concludono lo sviluppo



IL CICLO è FORMATO DA 4 FASI.

=> IL PROGESTO E ESTRO Periodi di effettivo calore
=> DIESTRO E ANESTRO Periodi di riposo sessuale
Il comportamento dell’animale , la fisiologia, l’anatomia subiscono modificazioni in relazione alle fasi del Periodo del Calore.


PROESTRO
Dura dai 7 ai 10 giorni; è l’inizio del calore.
Si possono notare le prime perdite ematiche di color rosso scuro.
Si nota un cambiamento d’umore nella femmina è più irrequieta, e se ci sono femmine nel branco oltre al lei, si incominceranno a vedere delle tensioni tra loro a seconda del rango che occupano.
La femmina Alfa sottolineerà il suo STATUS.
ESTRO
Dura dai 5 ai 10 giorni (lasso di tempo che varia da cane a cane).
In questa fase le perdite cambiano colore, diventano più chiare e vanno a diminuire fino a fermarsi.
La vulva della cagna aumenta di volume quasi a raddoppiare e tende al alzarsi verso l’alto, mentre la cresta mammaria aumenta anch’essa di volume.
E’ in questa fase che la femmina cerca il maschio ed inizia ad accettare le sue attenzioni
DIESTRO
È la fase in cui la femmina è in gestazione oppure a riposo sessuale se non è avvenuta la fecondazione.
Questo periodo ha una durata di 60/80 giorni.
ANESTRO
Questa è la fase precedente il nuovo periodo di calore.
La sua durata è variabile. Si deve tenere conto che normalmente la femmina fa due colori all’anno, salvo possibili eccezioni come nel caso del CLC.
Quindi detto questo occorre capire quando è il momento pericoloso, che parte dal 15 gg in poi di calore fino al 23/25 (tutto dipende dal soggetto in questione - vedi ESTRO).
Quindi chi possiede una femmina intera, può comunque viverla, in modo sereno, senza percepire quel periodo come un periodo di  TOTALE CLAUSURA.
Nonostante ci fossero due femmine in PROESTRO, una di queste vicino al periodo dell'ESTRO, i maschi sebbene avessero percepito quella "MOLECOLA INTERESSANTE" nell'aria si sono comportati bene, l'unica cosa che ho potuto far notare ai loro detentori, che i loro maschi avevano aumentato l'attività di marcatura e il modo di marcatura, ovvero segnando il territorio più volte (distanze ravvicinate) tendendo a farlo il più in alto possibile.
Più il maschio era anziano, più marcava in alto e in modo frequente, andando a coprire i segnali lasciati dagli altri partecipanti al gruppo.
Anche le femmine tra loro hanno avuto lo stesso comportamento.
Nel gruppo c'erano i seguenti soggetti:
1 femmina di CLC di 4 anni quasi in Estro
1 femmina di Pastore dell'Asia Centrale in Proestro
2 cuccioloni di CLC di 1 anno e mezzo
1 maschio di CLC di 2 anni
1 maschio di CLC di 4
1 Cucciolona di 6 mesi Meticcia...
eppure tutto è filato liscio... 

Ora dopo questa spiegazione ritorniamo alla nostra passeggiata. 
Dopo il pranzo ci siamo recati al lago per il Bagno... 
Credo che dalle immagini capite da soli, che sia uomini e cani si sono divertiti. 
I sorrisi non sono mancati... tutti senza pensieri... 





















































Cambio costume...

Striptease in spiaggia....

Dai che cade.... e invece no!!!!
































Poi la giornata si è conclusa ad Arona.
Non pensavo di trovare tanta confusione, ma senza saperlo abbiamo beccato la giornata dedicata all'Offshore, sembrava che il mondo fosse concentrato sul quella piccola piazzetta. Un gran confusione davvero.
Ecco a proposito di CONFUSIONE e di GENTE.
Ho potuto notare ancora una volta la mancanza di tatto, da parte di quest'ultima categoria. 
Dopo pochi istanti che siamo sbucati nella via principale con i nostri cani, ci siamo ritrovati circondati da persone con le mani tese verso di noi.
Persone che a tutti i costi volevano toccare i cani.
Ma io continuo a domandarmi una cosa: MA PERCHE' LI VOLETE TOCCARE???
Perchè non volete comprendere che i cani non sono GIOCATTOLI, NON SONO OGGETTI e quindi non vanno infastiditi.
Per un istante mi sono preoccupata per Martina, anche se so che lei ha pieno controllo dei suoi soggetti. 
L'ho vista attorniata da gente, quasi non le davano respiro. Ma quelle persone non hanno visto che lei ne teneva due in quel momento?? Non hanno visto che era incinta?? Oddio non che la gravidanza sia una malattia, ma la situazione poteva arrecarle un danno. Potevano metterla in difficoltà... Perchè la gente non rispetta gli spazi degli altri??? Perchè la gente è così maleducata? Ma l'educazione dove è finita???
C'è un detto che dice: "Chiedere è lecito, rispondere è cortesia!". Ebbene c'è stato anche chi nonostante abbia chiesto, alla risposta: "No meglio di no... " se lè pure presa... 
A voi dico una cosa: "I cani degli altri, non sono i vostri cani, se ne possedete qualcuno, i cani degli altri potrebbero reagire in modo diverso dai vostri, oppure il detentore non ha piacere che voi gli tocchiate il cane, in fondo nessuna madre farebbe toccare il proprio figlio da chiunque, come un uomo innamorato non farebbe toccare la propria compagna da chiunque.. NO???" e allora sappiate imparare ad accettare quel NO... senza troppe storie...
Qualcuno mi ha detto: "Poteva restarsene a casa, così non veniva disturbata". Vero potevo starmene a casa, ma la mia libertà è uguale alla vostra, come il diritto di non essere infastidita... ne io ne il mio cane.
Qui purtroppo non centra più la cinofilia, qui centra il buon senso e l'educazione, due qualità estinte... nella selezione dell'uomo.

Comunque a parte tutto, siamo sopravvissuti ci siamo diverti.. abbiamo imparato altre situazioni e questo è quello che conta...
Un grazie a tutti i partecipanti a voi un applauso... 
Katia Verza




Foto Autori:
Katia Verza
Martina Verzasconi
Il materiale è COPERTO da COPYRIGHT
VIETATO qualsiasi tipo di utilizzo intero o parziale senza l'ESPLICITO consenso da parte degli Autori e la citazione di essi.

1 commento:

Martina Verzasconi Baronchelli ha detto...

Bell'articolo come sempre.
Ci tengo a precisare che non ho il pieno controllo dei miei cani, in quanto ho potuto constatare e toccare con mano in prima persona, che il controllo è solo un'illusione che crediamo di avere, con il tempo sono riuscita persino ad accettarlo.
Mi piace invece pensare Nyal e Afrika hanno fiducia e rispetto nei miei confronti e indubbiamente sono a conoscenza del mio stato, comportandosi di conseguenza. Certo che non si poteva non notare l'aria annoiata di Afrika e lo sguardo preoccupato di Nyal. Ma se in quel momento avessi perso le staffe e mi sarei arrabbiata magari scontrandomi con qualche personaggio come quelli che Katia ha citato nel suo articolo, avrei perso credibilità ai loro occhi. Parlando di leaderchip bisogna ricordare che l'alfa non perde mai la testa in nessuna situazione. Il mio intento era di non farli toccare, e ci sono riuscita pur avendo attorno a me un nugolo di persone, nessuno ha toccato i cani (sarà che Katia mi aveva già spianato la strada :)) Quindi sarà la mia visione nel vedere il bicchiere mezzo pieno, ma sono contenta del comportamento che tutti abbiamo avuto durante la passeggiata.
Il percorso con il CLC è un percorso lungo, io mi sono appena affacciata a questo mondo, e ancora ho molto da apprendere, ma sono fiduciosa. Dentro il mio cuore so che loro staranno accanto a me fino a quando non avrò capito il messaggio che vogliono lasciarmi l'impronta indelebile che conserveremo dentro di noi per sempre. Questo è lo stupendo viaggio con il cane lupo cecoslovacco!
Vorrei ringraziare Katia per la pazienza e per il tempo che sempre ci dedica con pazienza e amor, presto posterò anche il mio articolo sulla giornata.

VISITE ....

La mappa dei nostri Visitatori