sabato 3 gennaio 2015

LAVORARE SULLA FIDUCIA

Molti, anzi in tantissimi pensano che bastino 4 comandi per insegnare ad un Cane la buona educazione, e in base a questi 4 comandi il Cane impari ad amarci, rispettarci e ubbidirci, ma non è così.
Prima dei Comandi si deve costruire la Fiducia, se manca quella manca tutto.
Ma cosa significa FIDUCIA???

fidùcia s. f. [dal lat. fiducia, der. di fidĕre «fidare, confidare»] (pl., raro, -cie). – 
1. Atteggiamento, verso altri o verso sé stessi, che risulta da una valutazione positiva di fatti, circostanze, relazioni, per cui si confida nelle altrui o proprie possibilità, e che generalmente produce un sentimento di sicurezza e tranquillità: f. negli uomininella fraternità umana, avere la fdi qualcunoriporre bene, o malela propria f.; abusare della faltrui. Di uso com. le espressioni: persone di f.,di miadi tuadi sua f., persone fidate a cui si ricorre in cose delicate e d’importanza; che si affida solo a persone sicure, fidate. 


Capita tutti i giorni di relazionare con persone sconosciute, e con con alcune di esse le relazioni continuano. Il modo di porsi con loro sarà cordiale o distaccato in base al loro modo di interagire con noi.
Con il passare del tempo, se queste persone si dimostreranno "amichevoli, cordiali, affidabili, sincere" il nostro modo di relazionare con loro, sarà più aperto, meno diffidente, e poco alla volta se la conoscenza si trasforma in amicizia, arriveremo a fidarci di loro.
Se invece le persone incontrare, risulteranno antipatiche, poco disponibili, arroganti, o prepotenti, con atteggiamenti che non ci mettono a nostro agio, difficilmente la Fiducia potrà nascere nei confronti di questa persona, di conseguenza ci allontaneremo da lei o lui, interrompendo i rapporti di comunicazione o relazione.

Ritornando al Cane, se tutto questo vale per noi esseri definiti "sociali", anche per il Cane, considerato anche lui "animale sociale", sarà la stessa cosa.

L'uomo cade spesso nell'Errore di Pensare che il "cane deve fare tutto quello che noi gli ordiniamo", non è così.
Un'altro Errore Grossolano, è quello di sgridare il Cane se non fa quello che gli si impartisce, ad esempio come capita sovente con il richiamo. Se il Cane, scappa o non ritorna subito, appena lo agguantiamo, parte il rimprovero, a volte solo a voce, a volte lo si strattona, a volte lo si percuote.  Scommetto che anche quello che Ama in modo viscerale il suo cane, al richiamo ripetuto del proprio beniamino, non sia caduto nell'errore di sgridarlo.

Il problema dove nasce?
Se il Cane non torna subito, la colpa è solo nostra, per le seguenti ragioni.
- Il Cane esce poco dal suo territorio. Il problema si aggrava se questo vive in appartamento e le sue uscite sono proprio minime, legate alle sue espletazioni. 
- Il Cane esce poco nel senso di Tempo, 10' / 20' di passeggiata non sono sufficienti per esaudire la sua curiosità di conseguenza, una volta liberato, sarà difficile farlo tornare subito. 
- Se avete ripreso nell'immediato il vostro Cane, occorre vedere "Come l'avete ripreso", con che atteggiamento. Se l'avete riagguantato sgridandolo o punendolo, dubito fortemente che la volta successiva si faccia riprendere con lo stesso stratagemma, una volta che gli avete insegnato cosa significa "Punizione" non se lo dimenticherà tanto facilmente. Giocare con la calma e furbizia, è sempre un vantaggio mai uno svantaggio, solo che richiede un pò di tempo, voglia e saper fare. In fondo l'uomo si dice intelligente, e l'intelligenza dell'uomo si vede proprio in questo.

Se la passeggiata, inizia in un clima sereno, e voi siete ben disposti con lui, non solo il Cane ritornerà con più facilità, ma si creerà un legame basato sulla Fiducia.

Il Cane oltre le sue marcate esigenze, esplorative, ha necessità di Fidarsi di voi. Se voi risulterete troppo .... per come dire.... "antipatici", il Cane potrebbe farvi fare molta strada, nell'inseguirlo per riprenderlo.

Certo tutto questo, va costruito con il Tempo, fin da subito, da cucciolo, non bisogna aspettare che il Cane si diventato adulto.
Non dico che non si possa insegnare ad un Cane adulto a ritornare, ma prima inizierete a lavorare su questo punto, ovvero da cucciolo, prima otterrete dei risultati, e prima imparerete a conoscere il vostro Cane.

Come piacciono a noi, le persone ben disposte, simpatiche, gioiose, serene, e sorridenti, anche al Cane, piacciono le persone serene e tranquille, mentre si guardano bene dal relazionare con le persone nervose, ansiose, agitate, e se lo fanno, attuano comportamenti pacificatori, oppure nervosi, (altro argomento).

Le passeggiate di gruppo, possono aiutare i padroni a relazionare con i cani, permettendo loro, di socializzare con altri soggetti, esplorare, una volta esaudite queste due grandi priorità il Cane si dimostrerà molto più ben disposto nei nostri confronti, anche a tornare, anzi dopo una bella passeggiata fatta di corse sfrenate, non vedrà l'ora di tornarsene a casa a riposare.

Vi lascio alle immagini, delle nostre due ultime lezioni.
Buona Visione.





































































VI INFORMO CHE IL 25 GENNAIO 2015 PARTIRA'

IL CORSO DI 5 WEEK END 


Per info lezioni contattare il numero 
Tel. Cell.: +39 340 566 43 88

oppure scrivere a:





Nessun commento:

VISITE ....

La mappa dei nostri Visitatori