mercoledì 17 agosto 2016

CAMMINARE ... CON IL PROPRIO CANE FA BENE AD ENTRAMBI


In una bella camminata con il proprio cane, fatta per svago o passatempo quante cose si possono imparare su di noi e sul nostro amico, ma ancor più importante sul mondo che ci circonda.

Troppo, anzi sempre di più, noi siamo travolti dalla frenesia, non ci accorgiamo che le cose semplici sono alla fine di tutto le più efficaci. Molto spesso ci lasciamo travolgere dal caos che sembra essere inarrestabile, non pensiamo più, non ascoltiamo più il nostro istinto, l'unica cosa che facciamo e un "camminare senza senso, senza direzione".

Italo Calvino scrive: il camminare presuppone che a ogni passo il mondo cambi in qualche suo aspetto e pure che qualcosa cambi in noi.

Quanto sono vere queste parole. 
Quando prendiamo il guinzaglio e lo infiliamo al nostro cane, molti di noi lo fanno esclusivamente per portare fuori il proprio beniamino per fargli espletare i suoi bisogni e nulla di più. Spesso mi capita di vedere persone trascinare il proprio cane per la città non curanti di cosa faccia o di dove vada se questo lasciato libero.


Pensare che la passeggiata è lo strumento per eccellenza per costruire un rapporto sano con il proprio cane. E' il momento in cui noi e lui siamo insieme. 
Da come un proprietario tiene il guinzaglio, si capiscono molte cose. Dietro a una cattiva conduzione di solito si celano molti problemi legati alla convivenza e all'obbedienza con il proprio amico a 4 zampe.

Proprio come dice Italo Calvino "a ogni passo il mondo cambi", noi ad ogni passo accanto a lui possiamo cambiare, possiamo migliorarci, possiamo imparare un nuovo linguaggio "il suo linguaggio", ma ancor di più possiamo imparare dall'ambiente che ci circonda, e alla fine di tutto, anche noi per certi versi ci troveremo  cambiati.

La convivenza con un'animale ci può migliorare sotto molti aspetti se vissuta con il giusto modo, la giusta empatia. Se si acquista un cane, solo per moda, per un capriccio del momento, allora tutto questo non accadrà e la convivenza diverrà nel giro di poco, antipatica per entrambi, nel migliore dell'ipotesi come un qualcosa da assolvere. 

Le passeggiate in città sono una vera e propria lezione di Educazione Civica. Tendenzialmente non amo fare lezioni in campo, i comandi servono a poco, se poi nel nostro quotidiano non riusciamo ad applicarli. Ecco perchè lavorare in "campo" sul "posto" ci permette di capire i nostri errori e di migliorarci.

Ora vi lascio alle immagini della nostra lezione. Osservate il modo rilassato di passeggiare dei binomi, nel modo in cui tengono il guinzaglio, e di come il loro cane cammina in modo naturale al loro fianco senza forzature.

























La città offre molti spunti per riflettere, osservate questa sequenza fotografica. Purtroppo c'è la malsana convinzione, che il nostro cane sia sempre il più "bravo", quindi se è "bravo" il nostro amico a 4 zampe,  saranno bravi anche gli altri, oppure, visto che il nostro è "bravo", lo lasciamo andare dove vuole, magari ad infastidire cani e persone.

Non tutti amano i cani, ma soprattutto non tutti i cani sono predisposti ai contatti, o semplicemente non tutti i cani amano essere infastiditi da altri cani, (alcuni cani reagiscono in modo deciso se sono legati). 
Altra malsana idea collettiva, è che molti dei proprietari credono che i cani siano tutti amici tra di loro. Sbagliato, anche i cani hanno le loro simpatie come noi abbiamo le nostre. 
Purtroppo dall'altro capo del guinzaglio non ci sta il cane, ma ci stiamo noi, ed è qui che nascono tutti i mali...
Osservate la signora in "azzurro", lei cammina non curante del suo cane, credo che in cuor suo lei pensi che il suo buon amico non possa arrecare fastidio a nessuno. Da come reagisce la signora in "bianco", che cambia direzione scendendo dal marciapiede, sembra non pensarla allo stesso modo ed evita quel contatto.
La signora in "azzurro" non capisce, e permette lo stesso al suo beniamino di andare a disturbare l'amico incrociato.
In questo caso non è successo nulla, ma non sempre finisce così... Noi solo Noi siamo gli unici responsabili del risultato finale della passeggiata, cerchiamo di stare sempre attenti. Anche il più piccolo incidente ci può portare a delle complicazioni. Possedere un Cane richiede sempre una Grande Responsabilità, Sempre in ogni caso, in ogni situazione, soprattutto se questo spazio lo condividiamo con altre persone.








Tre giornate teorico e pratiche per capire come crescere ed educare e condurre il proprio cane in armonia e nel rispetto dell'ambiente che ci circonda.

Per informazioni scrivere a:

oppure a



Allevamento Amatoriale Cane Lupo Cecoslovacco
Addestratore - Educatore Cinofilo Pavia
Katia Verza 

Nessun commento:

VISITE ....

La mappa dei nostri Visitatori