lunedì 12 marzo 2018

IL CUCCIOLO MORDE, DI COSA HA BISOGNO?


Il cucciolo che passione, tutti vogliono un cane ai giorni nostri, per svariate ragioni. 20 anni fa o anche più, il cane si prendeva non per capriccio ma per necessità, e si viveva con un'estrema semplicità, che se dovessimo descrivere il "come lo vivevano", gli animalisti dei nostri giorni potrebbero insorgere, meno male che l'insurrezione non può essere retroattiva.
20 o 30 anni fa, c'erano problemi più seri a cui pensare, oggi giorno sembra che ogni cacca di cane fatta male, sia un problema impellente che va risolto immediatamente, quando in realtà una cacca rimane sempre una cacca.

Quando parliamo di cuccioli, la prima cosa di cui si parla, sono i "MORSI". 
Il cucciolo è paragonato come un bimbo che si porta tutto alla bocca. Non possedendo le mani utilizza la bocca, per assaggiare, per capire le risposte ai suoi morsi, ovvero mordendo si rende conto di cosa può ottenere, soprattutto da noi. Inoltre la bocca è un mezzo di comunicazione. Il vero problema è che noi non possediamo la "pellaccia che possiede un cane", senza contare che non siamo "muniti di pelo", quindi due elementi che rendono la nostra pelle vulnerabile e sensibile, soggetta ad graffi, ematomi, o lacerazioni. NOI non siamo adeguati al gioco della bocca del nostro cucciolo. 

Ma tutti prendono il cucciolo a volte investendo cifre notevoli per l'acquisto, senza mettere in conto una piccola quota per educare il cane. Questa quota di denaro, servirebbe non per insegnargli i comandi, ma per metterlo in condizioni di giocare e confrontarsi con i propri simili. Solo un cane sa comunicare con un'altro cane, e solo giocando con un cane, lui  sfoga nel modo GIUSTO/CORRETTO, la sua energia, la sua curiosità rivolta alla conoscenza della sua forza, di quello che vuole ottenere, e delle reazioni che potrebbe ottenere se utilizza in modo inappropriato il morso. 

Infatti è la madre che insegna al piccolo il controllo del morso, attraverso la "presa al muso", e a sua volta appresa questa lezione la ripeterà con i cuccioli incontrati a sua volta crescendo. E' una ruota che gira, e che si completa ogni giorno che passa. Per quello che consiglio alle persone che sono appena entrati in possesso di un cucciolo di farlo giocare con i propri simili, evitando di mettersi al suo stesso piano. Quando ci cerca per giocare con la bocca, interrompere subito il gioco, dovete ricordarvi che da li a pochi mesi, quella adorabile boccuccia, crescerà e insieme a lei anche i suoi denti, diventando delle vere e proprie sciabole (naturalmente tutto in proporzione alla razza che avete scelto), inoltre giocare con la bocca del cane, è sempre un rischio per noi, per quelli che vivono con noi. Magari il nostro cane rispetta noi, ma è possibile che non rispetti allo stesso modo un'altro membro della famiglia, di conseguenza si potrebbero verificare spiacevoli incidenti.

Voi potrete comprargli tutti i giochi di questo mondo, giusto l'altra sera a cena a casa di amici, sono venuta a conoscenza che sul mercato vendono dei legnetti (non ne ricordo la natura di questa pianta) dal costo di 15,00 euro, da dare al cane da mordere. Vi confesso che a momenti mi ribalto dalla sedia dalle risate. 

Pensate  cosa si è inventato il businnes cinofilo, pur di vendere a caro prezzo? Un pezzo di legno da far mordere al cane. Pensavo mentre mi reggevo alla sedia per non cadere, che ho una legnaia piena di legnetti, potrei aver risolto i miei problemi economici. Penso a quello che si è inventato questa "idiozia" (scoperta dell'acqua calda, perchè sono circa 14 anni che consiglio ai miei clienti di dare dei legnetti o pigne da giocare al proprio cucciolo, migliori di certi giochi ripieni di imbottitura di natura ignota, che se ingerita crea grossi danni) è un "genio".

Ogni cucciolo ha bisogno di usare la sua bocca con i propri simili, perchè attraverso il gioco/apprendimento impara a dosare l'intensità del morso, impara ad usarla quando il caso lo richiede e non a caso, un'educazione improntata su questa filosofia ci permetterà di crescere un "cane equilibrato" e "sicuro per noi". Infatti chi fa giocare il proprio cucciolo insieme ad altri cuccioli, o cuccioloni o anche adulti, si ritroverà un cane sereno, e difficilmente ci verrà a cercare per giocare con le nostre mani o i nostri piedi, forse ci rosicchierà le scarpe, o i tappeti, ma non con le nostre mani, ovvio che l'educazione va impartita da noi con coerenza e costanza, se manchiamo in queste due cose, allora tutto verrà VANIFICATO.

Osservate le immagini. Una cucciolona di 14 mesi, un cucciolo di 4 mesi e uno di quasi 3. La femmina disciplina il cucciolo di 4 mesi, e il cucciolo di 4 mesi ripete le azioni appena subite dalla femmina con il cucciolo di tre mesi. 

Chi fosse interessato alle nostre lezioni, corsi, corsi privati, stage, consulenze telefoniche, può contattarci ai seguenti indirizzi:


Tel. Cell.: +39 340 566 43 88












































Allevamento Amatoriale Cane Lupo Cecoslovacco
Addestramento - Educazione Cinofila dedicata alla razza del Cane Lupo Cecoslovacco
Educazione Cinofila - Educazione Cinofila Civica 
di 
Sulleormedellupo di Katia Verza

Chi fosse interessato alle nostre lezioni, corsi, corsi privati, stage, consulenze telefoniche, può contattarci ai seguenti indirizzi:


Tel. Cell.: +39 340 566 43 88


Foto Autore: Katia Verza
Le immagini sono coperte da COPYRIGHT
VIETATO qualsiasi utilizzo intero o parziale senza l'Esplicito consenso da parte dell'Autore e la citazione dello stesso

Nessun commento:

VISITE ....

La mappa dei nostri Visitatori