giovedì 20 settembre 2018

L'IRRUENZA DI UN CUCCIOLO


Negli ultimi tempi, in quasi ogni casa ci sta un cane. Non è più come 20 o 30 anni fa, dove i cani venivano acquistati o adottati con uno scopo utilitaristico, senza entrare troppo nello specifico, come la guardia, o la conduzione senza guardare troppo l'aspetto esteriore del cane, in qualche raro caso da compagnia. 
Il cane aveva altra collocazione nell'abitazione, ovvero se ne stava nella sua cuccia all'esterno della casa, e se si gli permetteva di dormire in casa, aveva la sua cuccia in un angolo remoto della cucina - luogo dove si concentrava l'attività della giornata -
Ora come dicevo, su 10 famiglie 7 hanno il cane, e su queste 7 famiglie solo 3 hanno la casa con uno spazio esterno (giardino) - media fatta sul mio numero di clienti - 
Quindi tutti più o meno sono alle prese con quei problemi di convivenza. 
Educare un Cucciolo, richiede molto tempo, aspetto che viene spesso dimenticato, oppure accantonato in un angolo, ricordato soltanto quando la piccola anima pelosa inizia a manifestare la sua ENERGIA DISTRUTTIVA.
Ai cuccioli non servono i giochi - pupazzetti, palline, corde, o diavolerie del genere - in natura tutti questi oggetti non esistono, in natura, ESISTE L'INTERAZIONE CON I PROPRI SIMILI, ed è proprio attraverso questo CONTATTO, che il cane, impara a modulare il morso, a mettersi alla prova con i vari ruoli gerarchici, a giocare con i propri simili, assimilando le varie risposte che otterrà con i propri comportamenti. 
Quindi l'uomo cosa deve fare? Di certo se è in difficoltà con UN CANE, di non farsi venire la MALSANA IDEA di prendere un'altro, pensando erroneamente che il cucciolo si tenga occupato con il compagno di giochi, il problema raddoppierebbe.
OCCORRE invece, dar modo al proprio cucciolo di incontrare altri cani, in contesti sicuri, con soggetti adatti al periodo del cucciolo, e fare in modo che piano piano faccia le sue esperienze, NOTERETE da soli che una volta a casa, sarà molto PACATO, STANCO, APPAGATO ma soprattutto MOLTO MENO DISTRUTTIVO verso gli oggetti che lo circondano, e sarà molto più PROPENSO ALL'ASCOLTO VERSO QUEI COMANDI TANTO IGNORATI.

Un cucciolo per crescere bene necessita dell'insegnamento di un'altro cane, che abbia a sua volta imparato come relazionare in modo adeguato.

Ora osservate la sequenza fotografica, notate la vivacità della piccola Anja - Amstaff - nei confronti di Katia - Cane Lupo Cecoslovacco - Se la piccola non avesse la possibilità di sfogarsi, tutta quella energia verrebbe convogliata sugli oggetti di casa, oppure sulle persone. 
I cani hanno bisogno di imparare ad interagire nel modo giusto.

Attendere di educarlo soltanto quando diventa grande, magari perchè iniziano i primi problemi di convivenza, significa soltanto perdere del tempo prezioso.

Per chi fosse interessato alle nostre giornate formative di socializzazione, consulenze cinofile, stage, corsi, asili o pensioni può contattrei seguenti recapiti :

sulleormedellupo@gmail.com
katiaverzaeducazionecinofila@gmail.com

Tel. Cell.: +39 340 566 43 88


























Chi ben inizia è a metà dell'opera. Se vogliamo cani che sappiano relazionare con altri cani in modo "Naturale", dobbiamo dare loro l'occasione di Imparare a farlo. Se vogliamo un cane che ci risponda quando lo chiamiamo, dobbiamo Noi imparare a COSTRUIRE UNA RELAZIONE... Mettetevi nella testa, che NESSUNO NASCE IMPARATO, si IMPARA CRESCENDO INSIEME... UN DARE PER UN AVERE RECIPROCO non a SENSO UNICO.





































Allevamento Amatoriale Cane Lupo Cecoslovacco
Addestramento - Educazione Cinofila dedicata alla razza del Cane Lupo Cecoslovacco
Educazione Cinofila Naturale - Educazione Cinofila Civica
Sulleormedellupo di Katia Verza 

sulleormedellupo@gmail.com
katiaverzaeducazionecinofila@gmail.com

Tel. Cell.: +39 340 566 43 88


Autore Foto: Katia Verza


Le immagini sono Coperte da Copyright, VIETATO qualsiasi utilizzo intero o parziale senza l'Esplicito consenso da parte dell'Autore e la citazione dello stesso. 


Nessun commento:

VISITE ....

La mappa dei nostri Visitatori